da “EFE Verde” – 05 maggio 2017

La popolazione di gallina prataiola in Spagna diminuita del 50%


In Spagna si concentra tra il 50 ed il 70% della popolazione mondiale.

L’ultimo censimento coordinato da SEO / BirdLife in Spagna mostra una riduzione media del 50% dei maschi e in regioni come Estremadura, Navarra e Murcia supera il 60%. Il declino della gallina prataiola, dichiarato “uccello dell’anno” nel 2017 da SEO / BirdLife, viene calcolato dopo aver confrontato i dati dei censimenti del 2005 e del 2016 (ultimo dato disponibile).

Due maschi di gallina prataiola in combattimento (disegno di Francesco Petretti)
La gallina prataiola (Tetrax tetrax) è una delle specie più rappresentative degli uccelli delle steppe spagnole, tuttavia la riduzione del numero di coppie è un dato confermato dall’ultimo censimento nazionale della specie.
La regressione della popolazione di questa specie può essere attribuita alla distruzione o alla conversione dei suoi habitat – campi di cereali e praterie – a causa delle aziende dedite a pratiche agricole intensive.
Il calo in Extremadura, Navarra e Murcia supera il 60%; in Aragona il 60%; nella regione di Madrid il calo è del 45%, simile a quella della Catalogna, con il 50%.
La regione di Castilla-La Mancha, centrale per le specie rappresentando il cuore della distribuzione della popolazione iberica, ha registrato un calo del 46% tra il censimento del 2005 e quello del 2016.
A questo calo della densità di popolazione gallina prataiola in Spagna bisogna sommare anche il calo del 47,8% del numero stimato di maschi riproduttivi in Portogallo, il che indica chiaramente che l’intera popolazione iberica si sarebbe dimezzata negli ultimi dieci anni.

“La gallina prataiola in Europa occidentale è al collasso.”

Questi dati mettono in pericolo l’intera popolazione di gallina prataiola in Europa occidentale, costringendo a riconsiderare il suo attuale stato di conservazione a livello nazionale spagnolo da “quasi a rischio” a “vulnerabile”.
Il primo censimento nazionale della gallina prataiola è stato condotto nel 2005 e ha mostrato una tenuta della dimensione della popolazione spagnola stabiltasi, poi, tra i 43.000 e i 71,700 individui, Si stima che negli anni ’90 del secolo scorso abbia raggiunto il numero tra i 100.000 ed i 200.000 individui.